Brilliamo soltanto di colori

PROGETTO

Capodanno senza danno

Le Organizzazioni di Volontariato, in prossimità del Natale, rinnovano l’invito all’uso attento e responsabile dei fuochi d’artificio, soprattutto a tutela dei bambini che sono le prime “vittime” dei
danni provocati dai “botti natalizi”. Con accorgimenti molto semplici è possibile ridurre il rischio di infortuni e, in caso di incidente, evitare conseguenze peggiori.

papa charlie stand fuochi d'artificio

Regole da rispettare

  • non tenere i petardi in tasca, perché possono accendersi con lo sfregamento;
  • le candele magiche non vanno mai messe in mano ai bambini, perché le scintille possono incendiare gli indumenti;
  • i bambini piccoli non devono assolutamente maneggiare fuochi artificiali, quelli più grandicelli vanno istruiti e sorvegliati attentamente;
  • non usare fuochi d’artificio illegali, è opportuno acquistare solo quelli consentiti dalla legge e lasciare che ad accenderli sia un adulto;
  • se un fuoco d’artificio non si accende subito non ritentare, non depositarlo ovunque ma sotto il terreno o la sabbia;
  • non usare fuochi d’artificio in luoghi chiusi ed in vicinanza di persone e materiale infiammabile;
  • ripararsi in un posto sicuro quando qualcuno usa i fuochi d’artificio;
  • allontanarsi quando si usano fontane, trottole, fumogeni, petardini, miccette e girelline;
  • non mirare mai contro le persone quando si usano bottigliette a strappo, pistole a strappo e snappers;
  • candeline e stelline vanno usate lontano dai vestiti, dalle tende, dai divani e da tutti gli oggetti infiammabili.
  • in generale, mantenere sempre una distanza di sicurezza: secondo le dimensioni dell’articolo pirotecnico bisogna mantenere una distanza da 40 a 200 metri anche da edifici, campi coltivati e boschi;
  • non raccogliere i fuochi non esplosi che si possono trovare per strada, non manipolarli o accorparli perché rischiano di scoppiare in maniera anomala; avvisare subito il 113, 112, la Polizia Locale o la Protezione Civile, anche in forma anonima.